News

Indagine: ecco le professioni che giocano di più ai casino online

03/11/2011 - 16:28:11 Scritto da Alex

In seguito alla legalizzazione del gambling online in Italia, arrivano finalmente anche le prime statistiche relative alla popolazione italica che gioca online. Come per le statistiche sul valore di mercato dei casino online in italia, anche in questo caso i dati sono stati rilasciati da Netbet casino, chi ha svolto una indagine sui giocatori che frequentano le sue sale da gioco online.

Quello che emerge è un quadro piuttosto equilibrato, chi vede tante categorie di lavoratori quasi ugualmente coinvolte nel gioco online.

Le tecnologie ed i giocatori di casinò

Una prima variabile da considerare è la dimestichezza con la tecnologia, in particolare con il computer e con internet. Giocare al casino online significa infatti avere una buona familiarità con il computer: sentirsi sicuri con il mezzo che si utilizza è la prerogativa per potersi godere dei momenti di tranquillità al casinò online.

Ecco quindi chi una categoria ben rappresentata e quella degli studenti universitari. Hanno infatti una al gioco. Quella degli studenti universitari è inoltre una età in cui si sperimenta si trovano sistemi e si scommette sul proprio futuro. Ecco quindi che lo studente universitario magari si inventa sistemi per vincere al Black jack, sperimenta, proprio come hanno fatto quei ragazzi negli Stati Uniti hanno sbancato Las Vegas ed Atlantic City (Blackjack club).

Le professioni che giocano online

Ma gli studenti universitari non sono i più numerosi giocatori di casinò online, essi rappresentano infatti il 19% degli utenti. I più accaniti sembrano infatti essere gli operai che tutti coloro che fanno lavori manuali. Probabilmente hanno una buona disponibilità economica di tempo libero ed usano i casino online per svagarsi dal duro lavoro che li ha impegnati durante la giornata. Loro costituiscono il 24% degli utenti delle sale da gioco online.

Se operai e artigiani sono la categoria più numerosa in questo ambito, anche gli impiegati non sono poi così da meno. Loro rappresentano infatti il 21% degli utenti, seguiti da liberi professionisti e lavoratori autonomi (19%) e da imprenditori e dirigenti. Roulette, bingo, blackjack ed i vari giochi di casinò sono quindi una passione trasversale, resa disponibile dalla crescente diffusione della banda larga, oltre che dalla legalizzazione del gioco online. Forse investire nelle autostrade informatiche e nelle infrastrutture (fibra ottica, 4G) porterebbe ancora maggiori benefici al settore dei giochi ed una maggiore diversificazione di utenti.