Tweets di @casinovirtuali

News

Zynga: pronta alla prova mercato con il Casino

27/05/2013 - 21:46:32 Scritto da StefanoB

Non molto tempo fa avevamo parlato (qui) di Zynga e della clamorosa sfida a suon di colpi serrati con Facebook: e si erano ipotizzati diversi scenari piuttosto interessanti intorno al colosso dei social game che in pochi mesi era passato da un radioso futuro a un avvenire incerto e nebuloso. La società che ha creato Farmville e decine di altri giochi simili, appassionando decine di milioni di persone nel mondo si era ritrovata in breve tempo a essere schiava del suo stesso successo. Ma anche obiettivo delle mire espansionistiche di Mark Zuckerberg che non aveva mai fatto mistero di voler inglobare Zynga e tutto il suo notevole potenziale di giochi tra le offerte pay di Facebook per farne una realtà remunerativa. Per far questo, tuttavia, occorreva escludere dal business l'ideatore di Zynga, Mark Pincus, magari con una buona uscita da numerosi milioni di dollari. Ma stavolta la spesuccia di Zuckerberg non si è concretizzata.

L'evoluzione di Zynga, dal baratro ai progetti futuri

Fiutato il rischio di essere fagocitato in una realtà che gli aveva garantito un successo mondiale, ma che rischiava anche di essere la sua tomba, Pincus (a destra con il cane che compare anche nel logo della sua società) ha accettato una sfida non da poco con il mercato e ha provato a uscire dal guscio grazie anche agli investimenti di un colosso, BWin, che dal settore del betting si è lanciato con determinazione in quello del gaming on line e che dopo aver salvato e rilanciato un marchio prestigioso come Full Tilt Poker, ributtato nella mischia dopo un rumoroso fallimento e un buco di diversi milioni di euro, ha cercato un'altra buona idea a rispolverare. Perché fondamentalmente la forza di Zynga erano proprio le idee: e da lì la società è ripartita creando un nuovo software per il poker online e una piattaforma estremamente dinamica e molto interattiva per il gioco. Il tutto a tempo di record: era febbraio quando il mercato dava per spacciato Pincus con la sua creatura. E a distanza di pochi mesi la Zynga è invece pronta a lanciare due nuovi prodotti su una piattaforma estremamente ambiziosa e difficile come quella britannica.

Determinante l'aiuto di BWin che ora guarda ai profitti

ZyngaPlusPoker e ZyngaPlusCasino saranno lanciati tra pochi giorni come offerte di gioco del canale online bwin.party sia tramite il classico client scaricabile che grazie a un'applicazione che consentirà di giocare direttamente sul web senza downloadare alcun software. Inutile sottolineare il fatto che se tantissimi sono i fan di Zynga che non vedono l'ora di testare il prodotto, sono molte anche le aziende concorrenti, o comunque interessate al business, che vogliono capire quale sarà la reazione del pubblico e se davvero il prodotto di Pincus può rivelarsi così competitivo. In definitiva Zynga ha fatto quello che sapeva fare meglio: la parte creativa e grafica di un gioco che ora dovrà essere davvero aggressivo su un mercato frenetico che non fa sconti a nessuno. Ma lo studio più interessante riguarda proprio i social games o quel che ne resta dopo la loro rapidissima evoluzione. I social games sono davvero in grado di convertire la propria clientela, abituata a giocare gratis e per puro divertimento, verso un gioco da alimentare cash? A Zynga si dicono molto ottimisti, tant'è che hanno già pronta una seconda piattaforma che sarà completamente dedicata agli utenti della telefonia mobile del Regno Unito che sono in crescita esponenziale. Il tutto entro la fine dell'anno…

Farmville, la slot che tutti vorrebbero avere nel proprio book

Il velo di silenzio e riserbo intorno ai nuovi prodotti della Zynga è stato squarciato in queste ultime ore: si parla di un client del poker caratterizzato da cash game e tornei mentre il casinò online offrirà anche numerosi tavoli live come  Blackjack, Roulette, Baccarat, Video Poker. Ma la vera rivoluzione arriva dalle slot machine: perché Zynga non ha atteso molto tempo prima di lanciare alcuni prodotti ispirati ai suoi maggiori successi, tra i quali naturalmente anche Farmville. Il che significa milioni di potenziali e affezionatissimi clienti.  Il 2012 si era chiuso con i toni aspri della guerra con Zuckerberg e Facebook; il 2013 dopo qualche settimana di estrema incertezza, è stato all'insegna del rilancio tant'è che dopo BWin sembra ci siano diversi altri partner pronti a intervenire economicamente e, soprattutto, sarebbero molti gli operatori pronti a pagare a peso d'oro una licenza slot come quella di Farmville che ora Pincus dovrà decidere se monetizzare o tenere per sé in esclusiva.