GiochiSlot MachinesJack Beanstalk

Con Jack alla dei tesori del gigante

Jack and the Beanstalk

Probabilmente la favola di "Jack e la pianta dei fagioli magici" non è la più nota in Italia; un po' perché da quando fu pubblicata la prima volta ai primi del 1800 da Ben Tabart (era una versione edulcorata rispetto a quella ben più colorita che veniva raccontata nelle taverne) è stata tradotta in modo grossolano e impreciso; e questo ha finito per rendere questa storia molto divertente e conosciutissima in tutto il mondo anglosassone, un po' meno efficace o popolare qui da noi, soprattutto rispetto a "Pinocchio", "Cenerentola" o altri classici della letteratura per l'infanzia. Ma ora, magari grazie alla slot di Jack e della sua pianta magica, potrebbero essere molti di più gli italiani interessati a questa favola e alla sua storia.

Una favola inglese di grande successo...

Jack, che in Italia nel 1800 avevano tradotto con un infelice 'giacomino', è un ragazzo che dovendo vendere una mucca per portare a casa dei soldi, viene sgridato dalla madre che si vede recapitare a casa un pugno di strani fagioli colorati con i quali il figlio aveva barattato Jack and the Beanstalkl'animale. I fagioli volano dalla finestra e immediatamente crescono offrendo una pianta altissima sulla quale Jack si arrampica fino ad arrivare al castello di un gigante. Se vi chiedete da dove sia nato il modo di dire "ucci ucci sento odor di cristianucci"… è nato proprio dal primo adattamento italiano di questa favola, che compare anche su dischi e libri. Il gigante viene derubato da Jack prima di un uovo d'oro, poi della gallina che ogni giorno sforna uova d'oro e infine della sua arpa: inseguito dal gigante giù per la pianta, Jack sarà abbastanza agile e rapido nello scendere e tagliare la pianta che farà precipitare a terra il colosso che finirà per sfracellarsi al suolo e morire. Jack torna a casa sano e salvo a godersi i suoi tesori ma molti, con il passare degli anni hanno in qualche modo anche 'riabilitato' il gigante: cattivo finché si vuole, e forse anche mangiatore di bambini (dicono gli inglesi) ma derubato con l'astuzia in casa propria...

...Una slot di grandissimo successo

Se la favola, per quanto un po' stravagante e dalla conclusione abbastanza cruenta, è stata un grande successo, anche la slot ha ottenuto un immediato riscontro ovviamente in Inghilterra al punto da dover richiedere un adeguamento e una seconda e ancora più raffinata Jack and the Beanstalkedizione che è stata inaugurata proprio da poche settimane con il 2013: il mix tra fiaba, cinema e cartone animato funziona sempre e alla Net Entertainment lo sanno bene perché ormai sugli spin off nati dalla letteratura popolare sono riusciti a costruire alcune slot machine di grandissimo successo. Basta il video introduttivo per essere incuriositi dalla storia e anche dai potenziali sviluppi offerti dal gioco. Proprio come Jack si arrampicava ogni giorno sulla pianta per ripagare la mamma dei soldi che non erano arrivati dalla macellazione della mucca, ogni spin offre l'opportunità di arricchire il proprio conto gioco con i simboli vincenti. Nel dettaglio la slot  offre cinque rulli e venti linee per il pagamento che possono essere affrontate giocando da un centesimo fino a un massimo di cinquanta centesimi. I simboli tradizionali delle carte, e dunque 10, Jack, Donne, Re e Asso sono affiancati dai simboli che riportano alla memoria la storia di jack: una capra, un'ascia (quella utilizzata per abbattere la pianta) un orco che assomiglia molto a quelle delle prime illustrazioni del 1800 e ovviamente Jack, che ha la faccia furbetta come quella che ebbe grande successo nella versione animata della storia.

Cinque Jack fruttano 1000 euro!

Ovviamente è proprio il ragazzino il simbolo più remunerativo della slot, cinque Jack (non il fante, beninteso!) valgono 1000 crediti per una vincita massima da 5000 euro sulla puntata successiva. Per una slot che in fin dei conti ha il suo punto debole nella mancanza di un vero e proprio jackpot non è comunque poca cosa. Altri tre simboli molto importanti sono lo scrigno, che garantisce un free spin e la scritta Jack and the Beanstalk che è il classico wild che compare su qualsiasi slot di nuova generazione. I simboli Wild potranno sostituire tutti i simboli tranne i simboli scatter. Si vince con le combinazioni più semplici, con i wild, con un simbolo definito walking wild che si sposta da rullo a rullo, da sinistra verso destra, e con la modalità "raccolta dei tesori" alla quale si accede con il simbolo della chiave che consente di accedere ai premi più ricchi: i sacchi di Monete". Da qui, con tre chiavi il wild diventa 'stacked' il che consente di arrivare attraverso i wild successivi prima alle galline dalle Uova d'oro e infine all'arpa.